Per offrirti il miglior servizio possibile BotanicaUrbana.com utilizza cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. - Cookie policy - Accetto

LST - Low Stress Training

Tecnica della Legatura "Tie Down"
Tecnica di Coltivazione LST Low Stress Training

Questa è una delle tecniche che permettono di crescere piante basse, compatte e con tutti i fiori ben esposti alla luce, ottenendo quindi una condizione ideale per la coltivazione indoor. L’abbassamento forzato della cima principale porta la pianta a spostare ormoni della crescita, le auxine, sulle cime secondarie, ottenendo quindi molti punti di fioritura di uguali dimensioni. Per far questo si piegano delicatamente fusto e rami fissandoli in modo da controllare la forma della pianta durante la crescita e la fioritura. È una tecnica antica e usata per molti tipi di piante. Il nome “Low Stress” è in opposizione ad altre tecniche più “stressanti” per la pianta con le quali spesso viene combinato. Ad esempio il TOP e il FIM, che rimuovono una parte di pianta sbilanciando l’equilibrio ormonale per favorire maggiore sviluppo orizzontale e minore crescita verticale. Anche il SOG e lo ScrOG sono tecniche LST, mentre Lollipop e Supercrop sono HST, High Stress Training. In tutti i casi l’obiettivo è aumentare la produzione di frutti tramite la modifica dell’equilibrio ormonale e/o la migliore esposizione alla luce. Nelle LST, la principale differenza fra le legature Tie Down e SOG/ScrOG sta nei mezzi di forzatura dei rami, tiranti o reti, e nelle conseguenti forme imposte alla pianta: nella legatura sono più flessibili e caotiche, negli altri metodi più rigide e ordinate.

Schema Tecnica Coltivazione LST Low Stress Training
Vista dall'alto di una coltura eseguita con tecnica LST circolare, seguendo la forma del vaso.
La Migliore Forma per la Coltivazione Indoor

Per questa tecnica è necessario utilizzare ganci, corde sottili, piccoli pesi, fascette di plastica, fili metallici facilmente piegabili di diametro 1-2 mm, oppure i prodotti per la legatura da giardinaggio. Un’estremità si aggancia al fusto o al ramo da piegare e l’altra va fissata al vaso, a un peso, al terreno o a qualsiasi altra cosa che permetta di mantenere la pianta nella forma da noi desiderata durante il suo ciclo di vita. È utile assicurarsi che il vaso possa essere spostato in caso di necessità senza rischiare di danneggiare la pianta. Fissare la parte inferiore del fusto dalla parte opposta alla piegatura in modo che le radici non siano sollecitate. Senza un gancio o una corda alla base, lo sforzo della piegatura si potrebbe scaricare sulle radici, rischiando di danneggiarle o di estirpare la pianta.

È meglio cominciare la tecnica LST quando la pianta è ancora giovane ma con un gambo non troppo delicato. È possibile, ma non indispensabile, recidere la cima con tecnica TOP o FIM quando sono sviluppati solo 3-5 internodi. Poi si utilizzano i ganci per fissare i rami, ad esempio in una forma a stella, a spirale o a “S” in base allo spazio a disposizione, al tipo di pianta e alla propria fantasia. È importante capire il grado di flessibilità e resistenza dei rami per evitare di spezzarli. Mai forzare la piegatura, avvicinare eccessivamente la cima al terreno o piegare quando i rami sono già spessi e rigidi. La pianta piegata perderà la sua dominanza apicale e molta energia verrà convogliata nei rami inferiori, favorendo la crescita orizzontale. Al termine della fase vegetativa la pianta dovrà avere un portamento basso e largo che si mantiene a inizio fioritura quando tutte le gemme si orienteranno verso la luce.

Con questa piegatura le foglie più basse finiranno contro il terreno o il vaso ed è quindi opportuno rimuoverle perché non riusciranno a ricevere luce a sufficienza. In questo modo si assicura anche una corretta areazione nelle parti inferiori della pianta. Durante la fioritura i rami continuano a crescere ed è quindi necessario continuare il training per mantenere tutte le cime esposte alla luce. I rami possiedono ormai una certa rigidità ed è quindi necessario prestare maggiore attenzione. 


Condividi
Prodotti suggeriti: